fondo9


Sconto promozionale fino al 20% su una selezione di libri (termina il 31 dicembre)


Pianificazione Urbanistica Comunale di Ercolano

Emma Buondonno
Chiara D’Alise, Emilia Battisti (a cura di)
Rosa Perrotta (con il contributo di)
18,00 €
14,40 €
Sconto3,60 €

alt collana Ricerche e Progetti di Architettura e di Urbanistica
alt 21 cm x 29,7 cm
alt brossura
alt 48 pagine
alt 30 immagini a colori
alt 2015-1
alt ISBN 978-88-89972-48-9
alt opera in libero accesso

Perché Ercolano? Perché in soli tre chilometri di Miglio d’Oro tra il Sito Reale Borbonico della Reggia, del Parco Superiore e Inferiore, delle Reali Mortelle e della Real Fagianeria di Resina e il Sito Reale Borbonico della Real Favorita si concentrano la città archeologica, venti Ville Vesuviane con i parchi e i giardini del Settecento, la città stratificata con le sue chiese e i suoi conventi e la costa compresa tra le due gobbe delle colate laviche del Granatello, verso Portici, e della Punta Quattro Venti, verso Torre del Greco, quasi a tracciare gli ideali confini rispettivamente a nord e a sud della città. Volgendo lo sguardo a est il paesaggio si trasforma nell’icona permanente del vulcano e delle sue rigogliose pendici di pinete e radure di ginestre; dall’altro lato, ad ovest l’orizzonte del mare è racchiuso tra la Punta della Campanella della Penisola Sorrentina fino a Capri e le isole flegree.
Lo strumento urbanistico comunale dovrebbe costituire quell’atto di slancio verso un’idea di città che i suoi stessi cittadini, figli della loro città, unitamente tracciano per il futuro delle nuove generazioni nel rispetto dei patrimoni collettivi di arte e natura che si sono stratificati nei secoli. Questo è l’impegno offerto nella cooperazione istituzionale tra l’Università e l’Amministrazione Comunale ma fino ad ora a senso unico di marcia. La comunità ercolanese, inoltre, non può essere l’unica destinataria della valorizzazione di patrimoni che per la loro importanza vanno ben oltre gli stretti confini amministrativi del Comune e che divengono emblematici per il Mondo intero. Da questa prospettiva se la comunità ercolanese non mostra un segnale di riscatto vanifica ulteriormente tutte le risorse, gli sforzi e l’impegno di coloro che da sempre, invece, hanno profuso lavoro ed energie per il riscatto del territorio vesuviano
ed in particolare di quello di Ercolano.
Questo libro raccoglie un ulteriore contributo al progredire degli studi e delle ricerche su Ercolano e sul suo territorio illustrando strategie e azioni che il nuovo Piano Urbanistico Comunale dovrebbe integrare durante il processo di pianificazione attiva con la partecipazione diretta dell’intera comunità ercolanese.

Questo sito utilizza cookies tecnici, cookies analytics e cookies di terze parti (altri siti e piattaforme web) per il monitoraggio delle visite al sito, la condivisione dei contenuti sui social network, la compilazione automatica di moduli e/o la visualizzazione di contenuti multimediali. Continuando a navigare acconsenti a usare eventuali cookie presenti in siti esterni a cui sono attivi dei collegamenti che, comunque, sono attivati volontariamente.