fondo9


Sconto promozionale fino al 20% su una selezione di libri (termina il 31 dicembre)


Grazzanise: il progetto di una città media dell’Agro Caleno, polo di secondo livello dell’armatura urbana casertana

Emma Buondonno
Roberto de Notaristefani, Filomena Nardone Aggiutorio, Rossella Russo (a cura di)
20,00 €
16,00 €
Sconto4,00 €

alt collana Ricerche e Progetti di Architettura e di Urbanistica
alt 26 cm x 21 cm
alt brossura
alt 48 pagine
alt 54 immagini a colori
alt 2017-06
alt ISBN 978-88-89972-69-4
alt opera in libero accesso

La Provincia di Caserta, per il riequilibrio della Campania, è un territorio fondamentale perché si estende tra Napoli e Roma. L’integrazione tra le due aree metropolitane deve prevedere l’ammodernamento politico e amministrativo dell’armatura urbana della Provincia con particolare attenzione all’Agro Caleno di cui Grazzanise fa parte. Con lo studio si intende dimostrare che Grazzanise potrebbe candidarsi a diventare una piccola città rurale di circa 20.000 abitanti. La ragione ulteriore di rafforzare l’armatura urbana dell’Agro Caleno e di Grazzanise scaturisce dalla considerazione di generare dinamiche economiche e sociali di inversione della tendenza attuale di desertificazione demografica e intellettuale nei territori in esame e di crescita senza sviluppo nell’area casertana e aversana. Nella riorganizzazione territoriale dell’Agro Caleno la città di Grazzanise deve svolgere un ruolo di polo strategico rispetto a Caserta. Si ricorda che l’Agro Caleno ha un’estensione di oltre 700 kmq con soli 140.000 abitanti, è suddiviso in 18 comuni e la fascia costiera coincide con l’intero water-front della Provincia di Caserta. La strategia di valorizzazione dell’Agro Caleno come “Riserva Agricola e Zootecnica Bufalina”, “Il Cuore Verde”, e dei 40 km di costa della Provincia di Caserta ha significato se si potenzia l’intera armatura urbana dell’Agro Caleno stesso con la formazione di Quattro Città Medie dai 18 comuni attuali. Lo studio, i cui risultati sono oggetto della presente pubblicazione, costituisce l’occasione per approfondire tematiche e delineare strategie che dovrebbero essere messe in campo per Grazzanise con l’applicazione di uno strumento urbanistico più aderente alle esigenze della comunità e, allo stesso tempo, allineato alle normative vigenti. Il nuovo piano di Grazzanise offre l’occasione per risolvere i nodi relativi alla Provincia di Caserta e più in generale del riequilibrio della Regione nel senso di decongestione dell’area metropolitana di Napoli e di argine a tutti gli effetti di emergenze ambientali, sociali ed economiche che ne scaturiscono. Per invertire tale tendenza è opportuno mettere in moto un processo di accorpamento di piccoli comuni in città medie consorziate a loro volta in comprensori.

Questo sito utilizza cookies tecnici, cookies analytics e cookies di terze parti (altri siti e piattaforme web) per il monitoraggio delle visite al sito, la condivisione dei contenuti sui social network, la compilazione automatica di moduli e/o la visualizzazione di contenuti multimediali. Continuando a navigare acconsenti a usare eventuali cookie presenti in siti esterni a cui sono attivi dei collegamenti che, comunque, sono attivati volontariamente.